Lavoro & Economia
 
Comparto Funzioni Centrali
Sfera di applicazione

1. Il presente contratto si applica a tutto il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato dipendente da tutte le amministrazioni del comparto indicate all'art. 3 del CCNQ sulla definizione dei comparti di contrattazione collettiva del 13 luglio 2016.

2. Il presente contratto si applica, altresì, alle seguenti categorie di personale:
a) al personale dipendente di nazionalità italiana, assunto - ai sensi del D.P.R. 5 gennaio 1967 n. 18 e ai sensi della L. 22 dicembre 1990 n. 401 - con contratto a tempo indeterminato dal Ministero degli Affari Esteri nelle sedi diplomatiche e consolari e negli Istituti italiani di cultura all'estero, secondo quanto previsto dai CCNL Ministeri del 22 ottobre 1997, del 12 aprile 2001 e del 12 giugno 2003;
b) agli ufficiali giudiziari di cui all'art. 1, comma 2, del CCNL del 16 febbraio 1999, fatto salvo quanto previsto dal CCNL Ministeri del 24 aprile 2002.

3. Al personale del comparto, soggetto a mobilità in conseguenza di provvedimenti di ristrutturazione organizzativa dell'amministrazione, di esternalizzazione oppure di processi di privatizzazione, si applica il presente contratto sino al definitivo inquadramento contrattuale nella nuova amministrazione, ente o società, previo confronto con le organizzazioni sindacali firmatarie del presente contratto.

4. Nella provincia autonoma di Bolzano la disciplina del presente CCNL può essere integrata, per Ministeri ed Enti Pubblici non economici, ai sensi del D. Lgs. 9 settembre 1997, n. 354 per le materie ivi previste, ad esclusione di quelle trattate nel presente CCNL. Analoga disposizione è prevista per le Agenzie fiscali nel D.P.R. n. 752 del 1976, come modificato dal d. lgs. n. 272/2001.

5. Con il termine "amministrazione/i" si intendono tutte le Amministrazioni, Ministeri, Enti pubblici non economici e Agenzie, ricomprese nel comparto Funzioni centrali di cui al comma 1.

6. Con il termine "agenzia/e", ove non specificato, si intendono l'Agenzia delle Entrate e l'Agenzia delle Dogane e dei monopoli, destinatarie dei precedenti CCNL (2) del comparto Agenzie Fiscali.

7. Con il termine "ente/i pubblico/i non economico/i" si intendono le amministrazioni e gli enti destinatari dei precedenti CCNL del comparto Enti pubblici non economici.

8. Con il termine "Ministero/i" si intendono amministrazioni destinatarie dei precedenti CCNL del comparto dei ministeri.

9. I riferimenti ai CCNL degli enti o amministrazioni monocomparto, precedentemente destinatari di specifici contratti nazionali, ai sensi dell'art. 70 del d. lgs. n. 165/2001, vengono indicati mediante la denominazione dell'amministrazione o ente interessato.

10. Il riferimento al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni è riportato come "d. lgs. n. 165/2001".

Retribuzione
  • Agenzie Fiscali
    LivelloMinimo
    Ispettore generale2.766,94
    Direttore divisione2.571,83
    Area 3 - F62.539,46
    Area 3 - F52.370,81
    Area 3 - F42.226,58
    Area 3 - F32.027,48
    Area 3 - F21.922,89
    Area 3 - F11.857,64
    Area 2 - F61.924,10
    Area 2 - F51.864,86
    Area 2 - F41.800,08
    Area 2 - F31.697,05
    Area 2 - F21.594,35
    Area 2 - F11.516,93
    Area 1 - F21.489,03
    Area 1 - F11.438,62
  • Enti Pubblici non Economici
    LivelloMinimo
    Ispettore generale2.768,06
    Direttore divisione2.573,41
    C 52.372,61
    C 42.228,38
    C 32.029,80
    C 21.924,77
    C 11.859,54
    B 31.800,55
    B 21.698,04
    B 11.596,10
    A 31.565,27
    A 21.516,39
    A 11.439,13
  • Ministeri
    LivelloMinimo
    Ispettore generale2.766,94
    Direttore divisione2.571,83
    Area 3 - F72.687,21
    Area 3 - F62.530,75
    Area 3 - F52.370,81
    Area 3 - F42.226,57
    Area 3 - F32.027,47
    Area 3 - F21.922,88
    Area 3 - F11.857,65
    Area 2 - F61.917,91
    Area 2 - F51.864,81
    Area 2 - F41.799,58
    Area 2 - F31.696,55
    Area 2 - F21.594,35
    Area 2 - F11.516,94
    Area 1 - F31.543,66
    Area 1 - F21.489,03
    Area 1 - F11.438,62
Quota giornaliera della retribuzione
L'importo della retribuzione giornaliera si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 30
Quota oraria della retribuzione
L'importo della retribuzione oraria si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 156
Tredicesima mensilità
I lavoratori hanno diritto alla corresponsione di 13 mensilità.
La mensilità aggiuntiva è frazionabile in dodicesimi nell'ipotesi di inizio o di cessazione del rapporto nel corso dell'anno. In quest'ultimo caso, il calcolo dei dodicesimi dell'anzidetta mensilità aggiuntiva deve essere fatto in base alla retribuzione del mese di cessazione del rapporto stesso. La frazione di mese superiore a 15 giorni viene considerata come mese intero.
Lavoro straordinario, festivo, notturno, a turni
Lavoro a turni diurno10%
Lavoro a turni notturno30%
Lavoro a turni festivo diurno30%
Lavoro a turni festivo notturno50%
Lavoro notturno20%
Lavoro festivo diurno20%
Lavoro festivo notturno30%
Lavoro straordinario feriale diurno15%
Lavoro straordinario feriale notturno30%
Lavoro straordinario festivo diurno30%
Lavoro straordinario festivo notturno50%
Lavoro nel giorno di riposo50%
Software per le vertenze di lavoro
a partire da 119 euro