Lavoro & Economia
 
Giornalisti (Radio televisione - imprese locali)
Sfera di applicazione
Regola il rapporto di lavoro tra le imprese di radiodiffusione sonora e televisiva in ambito locale, i gruppi di emittenti e i consorzi che effettuano trasmissioni di programmi in contemporanea ai sensi dell'art. 21, legge n. 223/90 nonché le agenzie di informazione radiofonica e i lavoratori che prestano attività giornalistica.
Retribuzione
LivelloMinimoScatto anzianità
Tele-radio giorn. TV magg. 24 m.2.015,5560,47
Tele-radio giorn. radio magg. 24 m.1.585,1347,55
Tele-radio giorn. min. 24 m.1.420,5842,62
Quota giornaliera della retribuzione
L'importo della retribuzione giornaliera si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 26
Quota oraria della retribuzione
L'importo della retribuzione oraria si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 156
Aumenti periodici di anzianità
Per l'anzianità di servizio prestato presso la stessa azienda o gruppo aziendale, i lavoratori hanno diritto a maturare 6 aumenti biennali
Tredicesima mensilità
I lavoratori hanno diritto alla corresponsione di 13 mensilità.
La mensilità aggiuntiva è frazionabile in dodicesimi nell'ipotesi di inizio o di cessazione del rapporto nel corso dell'anno. In quest'ultimo caso, il calcolo dei dodicesimi dell'anzidetta mensilità aggiuntiva deve essere fatto in base alla retribuzione del mese di cessazione del rapporto stesso. La frazione di mese superiore a 15 giorni viene considerata come mese intero.
Lavoro straordinario, festivo, notturno, a turni
Lavoro straordinario20%
Lavoro notturno18%
Lavoro festivo30%
Lavoro festivo notturno35%
Lavoro domenicale con riposo compensativo10%
Lavoro domenicale notturno con riposo compensativo30%
Lavoro straordinario festivo40%
Lavoro straordinario festivo notturno50%
Lavoro straordinario notturno30%
Software per le vertenze di lavoro
a partire da 119 euro